Un passo avanti verso la trasparenza


Per quanto riguarda temi come la trasparenza, la privacy e la corruzione nel mondo aziendale, l’ultimo paio di anni sono stati decisamente turbolenti. Questi tre elementi hanno occupato spesso le prime pagine delle principali testate internazionali, richiamando oltre l’attenzione mediatica, anche un certo impegno legislativo e della società civile.

A livello europeo la Quarta Direttiva Antiriciclaggio, adottata nel giugno 2015 dal Parlamento e dal Consiglio Europeo, obbliga i Paesi Membri a creare dei registri centrali sui proprietari effettivi (beneficial owners) delle compagnie, così come adeguate verifiche sulla clientela (customersdue diligence) un focus sul risk assessment, in ottica antiriciclaggio. La direttiva dovrà essere approvata ed applicata in tutti gli Stati Membri entro giugno 2017.

La risposta della società civile invece si è concretizzata nel lancio di una nuova piattaforma online Open Ownership, frutto di uno sforzo congiunto di organizzazioni non governative come Global Witness, Transparency International, Open Contracting Partnership, B Team e OpenCorporates, tutte impegnate nella lotta contro la corruzione ed il riciclaggio. Il valore aggiunto di questa piattaforma può essere così riassunto: in primo luogo, riconosce e persegue la necessità di creare e mantenere un impegno diretto e collettivo da parte della società civile, come movimento attento ai cambiamenti legislativi e pronto ad utilizzare la propria forza e la propria consapevolezza per mantenere il tema all’ordine del giorno politico. In secondo luogo,si ripromette di facilitare l’accesso ai registri sui proprietari effettivi, creando un registro unico ed internazionale di pubblico accesso.

È una piattaforma unica che permette quindi di rendere i dati più accessibili e comparabili, superando le difficoltà di un’analisi cross-borders. Al momento, il registro è in fase di preparazione. La piattaforma OpenOwnership potrà offrire un servizio anche ai governi, riducendone le difficoltà tecniche in questo tipo di ricerca, allo scopo di rendere il riciclaggio, l’anonimato nelle aziende ed i finanziamenti illeciti sempre più complicati.

Di seguito il link della piattaforma:

http://openownership.org